Le ultime attività:

Arte e natura in ambiente urbano – Origini e attività della Fondazione Peano

Roberto G. Peano

La Fondazione Peano si è costituita nel 1993 con lo scopo di promuovere la scultura e il suo inserimento nell’ambiente naturale urbano.

Per questo scopo, viene indetto annualmente un Concorso Internazionale denominato “Scultura da vivere”, rivolto agli allievi dei Licei Artistici e degli Istituti d’Arte e agli studenti delle Accademie di Belle Arti, che ha dimostrato e dimostra di essere sempre un’interessante vetrina della creatività giovanile in Italia e all’estero.

Un’apposita e selezionata giuria di artisti e critici d’arte assegna ogni volta un riconoscimento ai migliori spunti ideativi, permettendo al primo classificato di realizzare in dimensioni ambientali il suo modello, destinando l’opera a determinati spazi verdi della città di Cuneo.

Dal 2000 al 2003, nella sala mostre e nel giardino museale della Fondazione Peano sono state allestite quattro significative collettive, conosciute con il titolo di Nove Scultori Piemontesi a Cuneo, che hanno portato a conoscenza del pubblico i nomi più rappresentativi della produzione scultorea presente in provincia e nella regione (tra i quali si possono ricordare quelli di Pier Giuseppe Imberti, Ugo Giletta, Lorenzo Griotti, Plinio Martelli, Marina Sasso, Mutus Liber, Enzo Bersezio, Marienzo Ferrero, Elio Garis, Paola Malato, Marcello Corazzini, Corrado Bonomi, Carla Crosio, Luisa Valentini, Nicola Bolla, Laura Castagno, Marco Cordero, Massimo Ghiotti, Ugo Nespolo, Sergio Omedé, Michelangelo Tallone).

In seguito, la Fondazione Peano ha privilegiato soprattutto la presentazione di personali di artisti (scultori, pittori e incisori) di fama, oltre che locale, anche nazionale e internazionale (come quelle di Radu Dragomirescu, Guido Giordano, Ametista Arnaldi, Mario Conte, Mario Molinari, Corrado Odifreddi, Marco Porta, Ruggero Maggi e Riccarda Montenero, Maria Gabriella Stralla, Gianluigi Bellucci e Andrea Carini). Tra le iniziative culturali messe in cantiere dalla Fondazione Peano nel 2005, si segnalano la mostra Mario Lattes. Figure, teatrini e marionette e quindi la 9ª edizione del Concorso Internazionale Scultura da Vivere intitolato “Olimpia”.

Per il 2006 sono state realizzate le mostre personali di Aldo Bandinelli – Reinhard, (Materiali Musicali), di Guido Pecci (Anno(t)tando), di Adriana Giorgis (au jardin) e il 10° Concorso Internazionale Scultura da Vivere, a tema libero, destinato agli studenti delle Accademie di Belle Arti in Italia e all’estero, con allestimento della Mostra annuale degli elaborati pervenuti presso il Centro Incontri della Provincia (Corso Dante, 41 – Cuneo) dal 16 settembre al 1° ottobre.

Negli anni 2007, 2008 e 2009 sono state realizzate la mostra personale di Cesare Botto, la mostra Arte Sacra Collezione Peano, la mostra CuneoSign sul design di prodotti per l’industria della provincia e della regione e le mostre personali di Ottavio Troiano ed Ezio Bersezio.



Consiglio di amministrazione

Roberto G. Peano – † 2007 – Fondatore e 1º Presidente della Fondazione Peano

Attilia Peano Ingaramo – Presidente
Ezio Ingaramo – Vice Presidente
Gianna Gancia – Presidente della Provincia
Alberto Valmaggia – Sindaco di Cuneo
Manfredi Di Nardo
Giuseppe Fassino
Matteo Ingaramo
Roberta Ingaramo Valenzano
Vittorio Valenzano
Ida Isoardi
Nello Streri



Enti contributori

Regione Piemonte

Regione Piemonte – Assessorato al Turismo

Provincia di Cuneo

Città di Cuneo

Fondazione CRT

Fondazione Cassa di Risparmio di Cuneo