Le ultime attività:
Daniela Giglio dell’Accademia di Belle Arti di Bari vince la 21° edizione di “Scultura da Vivere”

Sabato scorso 23 settembre, alle ore 18.30 in Fondazione Peano si è svolta la premiazione dei tre bozzetti finalisti del 21° Concorso Internazionale Scultura da Vivere.
Si è aggiudicata il primo premio Daniela Giglio dell’Accademia di Belle Arti di Bari con il bozzetto “L’abbraccio del cigno”. L’opera è stata scelta dal pubblico che ha avuto modo di votare i tre finalisti dal 9 al 17 settembre nell’ambito di Arte in Piazza e poi ancora al Circolo ‘L Caprissi.L’opera verrà realizzata entro settembre 2018 per la centralissima Piazza Boves, una location prestigiosa visto l’importante percorso di riqualificazione urbana che sta vivendo.

Essa si presenta coma una serie di cerchi metallici concentrici che danno vita ad un elegante cigno tutto avvolta da un’ala che avvolge nel suo abbraccio non solo il corpo del cigno stesso, ma anche il fruitore dell’opera e dello spazio che l’accoglierà. Le piume protese verso l’alto comunicano un senso di libertà profondamente legato allo stesso senso di libertà proprio di ogni sentimento umano. L’ala è come una mano tesa a porgere qualcosa e ad accoglierla nello stesso tempo. È così lo stesso cigno che dona il suo abbraccio a coloro che passano per la Piazza Boves o “Piazza dell’Amore” di Cuneo invitandoli a ripetere a loro volta l’esperienza anche simbolica dell’abbraccio con quanti condividono la funzione aggregativa che la piazza possiede.

La studentessa è stata accompagnata alla premiazione dalla sua docente, la Prof.ssa Kim Hwal Kyung, docente di Scultura dell’Accademia di Bari ed esperta dell’inserimento delle opere nell’ambiente urbano, la quale seguirà personalmente il confronto con l’Amministrazione Comunale e l’Associazione Culturale di Piazza Boves per l’individuazione della location più adatta alla scultura all’interno della piazza, al fine di valorizzarne il progetto e inserirlo al meglio in un contesto urbano con una sua connotazione artistica già molto forte.

Seconda classificata Myriam Gala dell’Accademia di Belle Arti di Perugia, con il bozzetto “Trasformare lo stesso il nuovo” e terza classificata Sara Grandi  dell’Accademia di Belle Arti di Carrara, con il bozzetto “Atterraggio”.

Il pubblico ha la possibilità di vedere tutti gli altri bozzetti pervenuti per questa edizione in mostra presso i locali della Fondazione Peano, in Corso Francia 47 a Cuneo ancora fino a domenica 1 ottobre in orario 16-19.

Download



Comments are closed.